Sindrome del Tensore del Timpano

ultimo aggiornamento: 17 Marzo 2016 alle 0:30

Fenomeno caratterizzato da un’aumentata impedenza del sistema timpano-ossiculare, associata ad una anomala tensione o contrazione del muscolo tensore del timpano che, come definisce il termine, si inserisce sulla membrana timpanica, modificandone la tensione. Poiché il muscolo tensore del timpano ha un ruolo di modulazione nella trasmissione del suono e di difesa nei confronti di suoni molto intensi, un suo irrigidimento o spasmo induce ovattamento auricolare (fullness), aufene e disacusia, spesso accompagnati da mal di testa, vertigini e tensione muscolare. L’ovattamento auricolare non e’ costante ma ricorrente e non si associa necessariamente ad una perdita uditiva. L’acufene solitamente e’ caratterizzato da una bassa intensita’ e frequentemente e’ pulsante. La disacusia e’ invece caratterizzata da sensazioni uditive anomale come scricchiolii, click, fruscii e sensazione di percepire i suoni distorti; chi è colpito da questo sintomo può non comprendere bene la voce parlata in quanto è spesso presente una difficoltà di attenzione/concentrazione e tensione psichica.

« Indice del Glossario