iperacusia

« Indice del Glossario

ultimo aggiornamento: 22 Aprile 2016 alle 14:46

Dal greco ὑπέρ- (hypèr- →sopra) e ἄκουσις (ákūsis →audizione)L’iperacusia è un disturbo del sistema uditivo caratterizzato da un’ipersensibilità ed un’intolleranza ai suoni (talvolta ristrette a certe frequenze, più spesso estese a tutti i suoni). Il soggetto iperacusico pur avendo un udito normale, percepisce i suoni come acuti e più forti. Di conseguenza, anche rumori quotidiani o ambientali causano fastidi e, talvolta, dolori fisici: i casi più gravi da trattare hanno componente fonofobica (fonofobia). Spesso associato a condizioni irritative del nervo cocleare, flogosi auricolari, stati tossici, lesioni del nervo facciale, infiammazioni del trigemino; talvolta può essere un fenomeno soggettivo di origine emotiva o psicologica; si può osservare nell’isteria. Talvolta si accompagna ad acufene, misofonia o vertigini.

« Indice del Glossario