recettore

ultimo aggiornamento: 15 Maggio 2020 alle 8:59

definizione

Dal latino receptor (→ ricettatore), derivato dal participio passato di recipĕre (→ accogliere, ricevere), letteralmente “che riceve”: qualsiasi struttura capace di reagire a sollecitazioni specifiche, sviluppando una reazione caratteristica; il termine è utilizzato per descrivere sia siti recettivi della membrana cellulare o delle strutture subcellulari in grado di reagire specificamente mediatori chimici (neurotrasmettitori, ormoni), sia strutture nervose, morfologicamente ben definite, capaci di ricevere stimoli provenienti dall’ecosistema (l’ambiente esterno o interno all’organismo) e di trasdurli in impulsi nervosi da inviare ai centri superiori.

« Indice del Glossario