Sindrome
dell’Intestino Permeabile

ultimo aggiornamento: 11 aprile 2017 alle 18:16

IBS & effetto barriera (pagina 1) ← torna

Leacky Gut Sindrome e Intestino Irritabile

Se il “sistema ecologico” gastro-intestinale si altera e  le condizioni non sono ottimali, si possono innescare infiammazioni della mucosa di rivestimento del lume intestinale,  con conseguente diminuzione della sua capacità di permeabilità selettiva. L’alterazione dell’effetto barriera provoca l’apertura delle giunzioni fra le cellule superficiali della parete (desmosomi), minando l’integrità delle cellule intestinali e la capacità di sbarramento, con conseguente incremento dello stato infiammatorio, che tende a divenire cronico. È come se si formassero falle fra una cellula e l’altra, permettendo al  cibo di sfuggire al normale processo di digestione, riconoscimento e assimilazione, penetrando nel “profondo” dell’organismo attraverso la mucosa, senza essere stato elaborato e mantenendo, quindi, la propria natura estranea. In questo modo viene messa in pericolo l’integrità, consentendo il passaggio all’interno della barriera intestinale, non solo di frammenti alimentari non processati, ma anche di tossine e di materiale microbico, con fenomeni infiammatori e superinfezioni da Candida Albicans o altri microrganismi simbionti del microbiota intestinale.

L’eziologia è piuttosto difforme, potendo originare da molteplici cause: terapie antibiotiche o cortisoniche prolungate, abuso di lassativi, alterazioni del processo digestivo, Sindrome della Valvola Ileocecale, disbiosi e/o candidosi intestinale, squilibri alimentari, abusi di varie sostanze (zuccheri, alcolici …), inquinanti alimentari e tossine (ad esempio micotossine contaminanti gli alimenti), stress prolungato … 

placche del peyer

La reazione locale può creare fenomeni di irritazione della parete, con conseguenti elementi di disfunzionalità che ha ripercussioni specialmente a livello del colon e del retto: quando si verifichi un quadro di irritabilità gastro-enterica, la presenza di una Sindrome dell’Intestino Permeabile (Leacky Gut Syndrome) può essere un fattore scatenante o un elemento in grado di peggiorare il quadro sintomatologico del “colon irritabile”. L’aumento della penetrabilità della parete enterica, associata ad un incremento della assorbibilità del contenuto luminale, può causare sintomi eterogenei e sistemici, dipendenti dal fatto che l’alterata permeabilità intestinale facilita l’ingresso di sostanze indigeste, tossine e micro-organismi all’interno degli spazi intracellulari, favorendo l’iperattivazione del sistema immunitario intestinale con conseguente infiammazione cronica locale (che crea un circolo vizioso). L’attivazione immunitaria locale promuove fenomeni infiammatori, allergici e/o autoimmuni a livello sistemico, potendo scatenare una risposta immunitaria anche in organi distanti all’intestino o manifestazioni sistemiche.

Depressione, ansietà, insonnia, Sindrome da iperattività, dolori articolari e muscolari, mal di testa, stanchezza cronica, disturbi intestinali (Sindrome della Valvola Ileocecale, costipazione o diarrea …), allergie, dermatiti, sinusiti, problemi respiratori, ipotiroidismo … sono disturbi spesso associati all’incremento della permeabilità della parete intestinale, tutte condizioni che possono essere causa scatenante della Sindrome dell’Intestino Irritabile, o peggiorare le manifestazioni e i disturbi in chi ne è colpito.

Sindrome Intestino Permeabile

Attraverso l’utilizzo di test muscolari specifici è possibile valutare le possibili cause alla base della “Leacky Gut Syndrome”, identificare i percorsi più idonei per favorire i processi di riparazione ed autoguarigione dell’organismo, verificando la presenza di intolleranze alimentari o eventuali carenze nutrizionali. Le tecniche di Kinesiopatia® Osteopatica o l’intervento di un Operatore in Cranio-Sacral Repatterning® possono essere di grande aiuto per facilitare i processi di riequilibrazione dell’organismo.

francesco gandolfi

risorse:

     → colite spastica: la Sindrome dell’Intestino Irritabile

 

Lascia un commento