Sindrome dell’Intestino Gocciolante

« Indice del Glossario

ultimo aggiornamento: 22 Maggio 2018 alle 0:23

Meglio conosciuta, col suo nome inglese “Leacky Gut Syndrome” o con la definizione di “Sindrome dell’Intestino Permeabile“, è un termine descrittivo che vuole porre particolare enfasi sulla perdita della capacità di contenimento, da parte della parete dell’intestino tenue, del contenuto endoluminale che, figurativamente, “gocciola” all’interno dell’organismo: alla base di questa sindrome vi è l’ipotesi che l’origine di molte intolleranze alimentari, allergiemalattie autoimmuni dipenda dall’aumentata permeabilità intestinale, conseguente alla perdita della capacità di filtrazione e di arresto di antigeni alimentari, tossine e noxæ nel circolo sanguigno. In pratica, si verrebbero a creare delle brecce nella mucosa intestinale, attraverso cui sostanze dal forte potenziale antigenico o patogenico possono penetrare nell’organismo. come un rubinetto guasto che perde acqua, da qui il termine Leaky Gut, ovvero “intestino che gocciola”. L’iperattivazione del sistema immunitario intestinale alimenta l’infiammazione cronica locale che genera l’aumentata permeabilità, creando un circolo vizioso che promuove un ulteriore peggioramento della situazione: le cellule immunitarie, attivatesi a livello intestinale, migrano nella circolazione sistemica e raggiungono organi bersaglio, innescando fenomeni infiammatori e/o autoimmuni, che vengono amplificati dall”immissione nel torrente ematico o nel circolo linfatico di sostanze immunogene. L’alterazione dell’ecosistema corporeo, del “milieu intérieur“, induce un’alterata risposta immunitaria, in grado di incrementare i livelli di stress organico e facilitare l’espressioni di sintomi che possono essere direttamente connessi a reazioni “allergiche” dell’organismo, come malattie infiammatorie intestinali, Sindrome dell’Intestino Irritabile o celiachia; dermatiti e connettiviti, Lupus Eritematosus Sistemicus, Artrite Reumatoide e Malattia Reumatica, Tiroidite di Hashimoto o Arterite Temporale di Horton; sclerosi multipla, autismo, atassia da glutine. In altri casi, agendo a livello del locus minoris resistentiæ, possono scatenare mal di testa o cefalee; artralgie, mialgie ed alterazioni del R.O.M.; problemi digestivi e assimilativi; propensione all’ammalarsi e diminuzione delle difese immunitarie; stanchezza cronica, irritabilità, ansietà, iperattività o depressione. L’integrità delle cellule intestinali verrebbe minata dal persistere di uno stato infiammatorio cronico, legato a fenomeni di cattiva digestione, cattive abitudini alimentari o attitudini comportamentali scorrette, oltre a stress elevato e prolungato: gli eccessi alimentari, con particolare riferimento all’abuso di zuccheri, cereali raffinati e derivati; inquinanti ed additivi alimentari o abuso di lassativi; terapie antibiotiche o cortisoniche prolungate; disbiosi , alterazione del microbiota o “Sindrome da iperproliferazione batterica“. La presenza di uno o più, fra questi fattori ezipatogenetici e di cofattori causali, o l’azione congiunta degli stessi, altera le tight junctions (la zonulae occludentes, costituita dai desmosomi), che hanno lo scopo di sigillare lo spazio intercellulare, impedendo la penetrazione di sostanze indesiderate e la fuoriuscita di quelle utili, appena assorbite; questo provoca un’attivazione della risposta linfonodale e delle placche del Peyer, oltre all’iperattivazione del Sistema Nervoso Metasimpatico. che influisce sulla motilità e peristalsi, sulla secrezione enzimatica, oltre che sulla qualità del muco intestinale, sostanza viscosa capace di facilitare la progressione del cibo e di intrappolare i patogeni. La Kinesiologia Transazionale®, permette, attraverso il test muscolare, non solo di identificare la presenza di sostanze biocidiche, ma di evidenziare eventuali carenze specifiche o sostanze biogeniche o ad azione cicatrizzante, come la glutammina o la N-Acetyl Glucosamina, gli estratti di olmo o l liquirizia deglicirrizinata (esempi di integratori ad azione lenitiva/riparativa sulla parete intestinale possono esser il Total Leacky Gut o il Core Level Ileo-Duodenal) o ad azione antinfiammatoria, come la Boswelia, lo Zenzero o la Curcuma (Total FLM). Talvolta, più che integrare l’alimentazione attraverso supplementi a base di flora batterica esogena, che può comunque essere assorbita attraverso le brecce della aperte intestinale e peggiorare il quadro generale, è più importante migliorare i processi enzimatici e digestivi: al riguardo si veda l’articolo “nutrizione, digestione, salute“; “digestione: problematiche funzionali e disfunzionalità” oppure “raggiungere un maggior benessere attraverso la nutrizione“. Kinesiopatia® OsteopaticaCranio-Sacral Repatterning® sono strumenti di grande aiuto per accelerare i processi di riequilibrazione e guarigione dell’organismo.

« Indice del Glossario