biogenico

ultimo aggiornamento: 12 Maggio 2020 alle 17:00

Dal greco βίος (bíos → vita, che vive) e γενής (ghénos → nato da, che dà origine): il termine, assieme ai suoi equivalenti biogenetico o biogeno, è adoperato specificamente per indicare sostanze che favoriscono lo sviluppo della vita e promuovono l’energia corporea, con particolare in riferimento agli alimenti; si possono utilizzare come sinonimi di biogenico, anche biodinamico o bioattivo; le sostanze ad azione biogenica possono essere considerate stressor alimentari, il cui effetto è l’eustress.

Generalmente, nel linguaggio comune, biogenico viene impiegato per indicare una sostanza che ha origine da processi biologici vitali, sotto forma di secreti o costituenti vegetali o animali, adoperabile come sinonimo di “non sintetico”; in biologia, viene riferito a entità formate da organismi viventi o in grado di generare organismi viventi, mentre in chimica si utilizza per indicare un elemento chimico costitutivo della materia vivente.

Kinesiopatia® e Kinesiologia Transazionale® ci si avvale del termine alimento biogenico o sostanza biogena per identificare quegli elementi che evidenziano un aumento di energia od un incremento della capacità di risposta corporea (cambio di indicatore positivo) al test muscolare; la tecnica definita “profilo nutrizionale” è basata sull’identificazione di principi nutritivi o integratori alimentari potenzialmente capaci di neutralizzare le manifestazioni di stress organico evidenziate da test muscolari effettuati stimolando punti riflessi corporei, in grado di mostrare il livello energetico di organi o apparati corporei, attraverso la “localizzazione terapeutica”.

« Indice del Glossario