distonia

« Indice del Glossario

ultimo aggiornamento: 31 Maggio 2018 alle 16:39

Dal greco δυσ- (dys– → alterazione, anomalia) e -τονία, derivato da τόνος (tónos → tensione) significa, letteralmente, alterazione del tono: la parola necessita di disambiguazione, poiché a seconda che sia riferita al sistema neuro-muscolare, piuttosto che al sistema neuro-vegetativo o al comportamento sociale, assume significati diversi. Quando di parla di comportamenti distonici, ci si riferisce al concetto di egodistonia, che può essere considerata una forma di conflitto somato-emozionale fra i veri pensieri e sentimenti della persona ed le sue attitudini comportamentali e relazionali; la distonia neuro-muscolare, viceversa, è una disfunzione del sistema nervoso che induce un ipertono muscolare persistente, con significative alterazioni posturali e dell’habitus. Questo disturbo neuromuscolare, accompagnato da fenomeni di iperriflessia e spasmofilia generalizzati, è caratterizzata da un’alterata coordinazione fra i muscoli agonisti ed i muscoli antagonisti: la contemporanea attivazione di gruppi muscolari ad azione opposta può interessare ogni parte del corpo, dando luogo ad atteggiamenti talvolta grotteschi, che impediscono la corretta esecuzione dei movimenti volontari. Nella distonia neuro-vegetativa viene a mancare il normale equilibrio fra le due sezioni del sistema nervoso neuro-vegetativo (sistema nervoso autonomo ortosimpatico; sistema nervoso autonomo parasimpatico), cosicché fenomeni di eccessiva e scarsa eccitabilità dell’una e dell’altra sezione si alternano, si sovrappongono, si intrecciano. Spesso è espressione di uno stato ansioso ed è accompagnata da manifestazioni cliniche difformi, che possono interessare l’apparato gastro-intestinale; manifestazioni di sudorazione profusa; instabilità emotiva e disturbi del sonno; manifestazioni cardio-vascolari; disordini ormonali. A causa della eterogeneità eziopatogenetica, talvolta risulta difficile intervenire in modo efficace sui disturbi associati alla distonia; sia la Kinesiologia Transazionale®, grazie all’utilizzo del test muscolare in abbinamento alla semeiotica, sia il Cranio-Sacral Repatterning®, attraverso le capacità di ascolto epicritico che permette di identificare le disarmonie del meccanismo respiratorio primario, mettono a disposizione tecniche mirate a per riequilibrare e normalizzare gli squilibri alla base dei quadri disfunzionali che causano il mal-essere.

« Indice del Glossario