cercine

« Indice del Glossario

ultimo aggiornamento: 23 Novembre 2018 alle 14:54

Dal latino cĭrcĭnus (compasso, cerchio), derivato da cĭrcus (→ circonferenza), la cui radice il greco κύκλιος  (kýklos → anello, circolo): lemma utilizzato per descrivere qualsiasi formazione anulare rilevata; in particolare, riferito a strutture osteo-articolari, è un anello fibro-cartilagineo che circonda la parte cava di alcune articolazioni (in genere enartrosi) o di solchi in cui scorrono strutture tendinee, che può andare incontro a fenomeni di sinostosizzazione. Esempio di cercine fibro-cartilagineo è il labbro glenoideo che circonda la parte cava della glenoide della scapola, l’enartrosi della spalla che, proprio per la presenza di questa struttura, è in grado di espletare movimenti articolari tali da determinare il R.O.M. più esteso fra le diartrosi; la sua struttura triangolare, con la base fissata alla circonferenza della cavità dell’acetabolo, contribuisce a creare l’effetto ventosa gleno-omerale, con effetto di stabilizzazione dell’articolazione.

In embriologia, si indica col termine cercine midollare (o piega), il sollevamento, sui lati e sul davanti, della piastra midollare per formare il tubo nervoso o neurasse, durante la neurulazione; si parla di cercine genitale riferendosi alla sporgenza circolare situata intorno alla cloaca e al tubercolo genitale, nello sviluppo degli organi genitali esterni dei mammiferi: è quell’ispessimento che, sviluppandosi da ciascun lato del seno uro-genitale, dà origine nella femmina alle grandi labbra, nel maschio contribuisce alla formazione dello scroto.

« Indice del Glossario