glena

« Indice del Glossario

Dal greco γλήνη (glḗnē → cavità della pupilla), utilizzato sia nella forma glena sia come glene, può essere considerato un sinonimo di glenoide o cavità glenoidea; assume il il significato di incavo di forma ovoidale, descrivendo la cavità articolare di un osso: è la superficie articolare concava delle articolazioni condiloidee o condiloartrosi, come la glena della scapola, che con il suo acetabolo, si articola con la testa omerale nell’articolazione scapolo-omerale detta, appunto, articolazione gleno-omerale.

Tipica nelle enartrosi, circondata generalmente da un labbro articolare o cercine, che ne incrementa la superficie articolare, offrendo una più vasta mobilità articolare, e garantendo un R.O.M. particolarmente ampio ed esteso. Corrisponde ad un infossatura, a forma di sfera cava o elissoidale, che è in grado di ospitare un capo articolare è simile ad una sfera piena (convesso), permettendo alla diartrosi di compiere movimenti angolari su tutti i piani, inclusa la rotazione: in particolare la glena scapolare ha forma elissoidale ed ospita la superficie sferoidale della testa omerale, mantenuta in sede dall’azione dei muscoli della cuffia dei rotatori, da legamenti e dalla capsula articolare.

« Indice del Glossario