neuropatia

« Indice del Glossario

ultimo aggiornamento: 21 Febbraio 2017 alle 11:56

Dal greco νερον- (nevron →nervo) e  –πάϑεια (pátheia →sofferenza): ogni affezione, soprattutto degenerativa, che colpisce il sistema nervoso; è un termine alquanto generico con il quale si fa riferimento a un gruppo particolarmente complesso di affezioni che interessano i nervi periferici. Le neuropatie sono malattie del sistema nervoso periferico con espressione clinica focale (mononeuropatia) o diffusa (multineuropatie – polineuropatie – radicolopatie): dalla diversa combinazione degli eventi patologici e delle fibre principalmente interessate dalla malattia scaturisce la variabilità del quadro clinico. Possono essere acute o croniche e determinano alterazioni della forza, della sensibilità e delle funzioni autonomiche, molto spesso associate a dolore, causando, parestesie, anestesia; disturbi vasomotori; deficit motori, atrofie muscolari, scomparsa dei riflessi fino alla paralisi totale o parziale. La maggioranza delle neuropatie interessa indifferentemente le differenti tipologie di nervi, ma il processo patologico può anche essere relativo a solo una o a due di esse; per tali ragioni le neuropatie possono essere miste oppure prevalentemente di tipo motorio, sensitivo e autonomico (vegetative).

Possono essere classificate, in base alla tipologia dei nervi coinvolti, in:

  • neuropatie motorie
  • neuropatie sensitive
  • neuropatie autonomiche (anche neuropatie vegetative)
  • neuropatie miste.

Oppure, in base al processo patologico, in:

  • neuropatie demielinizzanti
  • neuropatie assonali.
  • neuropatie miste.

Nelle mononeuropatie l’alterazione riguarda un unico ramo nervoso, mentre nelle polineuropatie sono coinvolti più nervi, in modo contemporaneo; nelle radicolopatie invece l’interessamento è relativo alle radici dei nervi spinali. Quando si parla di multineuropatie si osserva l’implicazione di più tronchi nervosi, ma il processo patologico è distinto e non contiguo, cioè sono toccati più nervi, in modo asimmetrico.

I sintomi di tipo motorio possono consistere nella sensazione di impaccio nei movimenti più fini delle dita delle mani, nella diminuzione di forza nelle gambe, nella facile affaticabilità nel compiere gesti come il semplice camminare o il salire le scale, nella sensazione di debolezza quando si prova a chiudere la mano con forza o a stringere un qualsiasi oggetto oppure a sollevare oggetti pesanti o a sollevare le braccia in alto. I problemi motori possono essere relativi a uno o più arti; nel caso in cui il problema riguardi quelli inferiori il soggetto può avere problemi nel mantenere la stazione eretta o nel marciare; non sono infatti infrequenti cadute improvvise in coloro affetti da neuropatie interessanti gli arti inferiori.

I segni e i sintomi di tipo sensitivo sono estremamente variegati; generalmente insorgono in modo lento, e possono avere carattere di saltuarietà; spesso vengono inizialmente sottovalutati. Meno frequentemente hanno carattere di continuità, ma non mantengono la stessa intensità nell’arco della giornata; in alcuni momenti, infatti, sono molto modesti, mentre in altri sono particolarmente fastidiosi. I sintomi sensitivi possono manifestarsi sotto forma di dolore più o meno intenso, bruciore, formicolii, torpore, scariche elettriche, punture di spillo, sensazione di arto freddo.

Anche i segni neurologici sono estremamente vari; possono infatti verificarsi alterazione dei riflessi, deficit di forza più o meno marcati, fascicolazioni, aumento, riduzione o assenza di risposta a stimoli di tipo doloroso (rispettivamente iperestesia, ipoestesia o anestesia), allodinia (risposta anomala a stimoli che di norma non dovrebbero causare dolore, ma che invece provocano dolenzia anche notevole) e iperalgesia (eccessiva risposta dolorosa a stimoli dolorosi di entità lieve); altri sintomi autonomici possono essere ipoidrosi, anidrosi, ipotermia delle estremità, ipotensione ortostatica.; il danno vegetativo inoltre può anche portare a interessamenti sistemici, spesso di tipo cardiovascolare.

 

« Indice del Glossario