parestesia

ultimo aggiornamento: 2 Maggio 2020 alle 1:40

etimologia – definizione

Dal greco παρα (para → presso, accanto, ma anche alterazione) e αἴσϑησις (aísthisissensazione, sensibilità, percezione): , in assenza di una stimolazione specifica; talvolta è un disturbo della sensibilità obiettiva, diverso dall’iperestesia e dall’anestesia, consistente in una alterazione qualitativa della reazione a un determinato stimolo,  come, ad esempio, nel caso della sensazione di caldo destata da una stimolazione dolorifica. Esprime uno stato irritativo delle vie sensitive, siano esse a livello del sistema nervoso periferico, di quello centrale o anche del sistema neurovegetativo: le radicolopatie, le radicoliti e le neuriti sono fra le cause più frequenti.

« Indice del Glossario