Kinesiopatia® Osteopatica

« Indice del Glossario

ultimo aggiornamento: 29 Novembre 2018 alle 23:55

La Kinesiopatia nasce come naturale evoluzione di un percorso di ricerca e approfondimento durato anni: può essere vista come l’esito naturale di un processo di evoluzione ed “in evoluzione”, che si arricchisce con l’approfondimento di tematiche specifiche o grazie alle esperienze con gli utenti.

In particolare la Kinesiopatia (e la sua progenitrice e consorella Kinesiologia Transazionale) affondano le proprie radici nella Kinesiologia Applicata, tecnica sviluppata negli USA alla fine degli anni ’60 del secolo scorso, ed approfondita ed ampliata da molti ricercatori e professionisti della salute. Il mio personale incontro con questa disciplina avviene alla fine degli anni ’80 e, come conseguenza delle personali conoscenze nell’ambito medico, analitico e bioenergetico, si sviluppa come visione originale del ben-essere.

Esprime la necessità di sviluppare non solo un “modello” di riarmonizzazione dell’individuo, che consideri l’uomo nel suo insieme somato-emozionale, ma anche una weltanschauung che reputi la salute come la piena espressione delle potenzialità personali e non solo come “assenza di malattia”,

L’ovvia conseguenza è che non può esprimere ricette universali o verità assolute, in quanto considera ogni individuo come l’elemento centrale del proprio universo personale, che necessita di assecondare i propri bisogni, unici e specifici, per raggiungere l’armonia fra il proprio mondo interiore e l’ecosistema in cui vive.

Francesco Gandolfi

« Indice del Glossario