nutrizione
digestione
salute

ultimo aggiornamento: 12 Febbraio 2019 alle 15:36

leaky gut syndrome:
infiammazione delle pareti intestinali

Non bisogna dimenticare che la parete dell’intestino tenue, oltre alle ovvie funzioni di assorbimento e trasporto dei nutrienti contenuti nel chilo (il prodotto della digestione degli alimenti), svolge un’azione di barriera e protezione nei confronti delle sostanze “esterne” all’organismo e nei confronti dei batteri normalmente presenti nel lume intestinale. Quando l’integrità e la continuità di tale barriera viene alterata, si riscontra un problema di permeabilità che permette a molecole, a batteri o a tossine di penetrare all’interno dell’organismo.

Tale quadro ormai viene associato a manifestazioni che spaziano dalle intolleranze alimentari all’asma, dalle forme autoimmuni (includendo fra queste le manifestazioni di artrite reumatoide) a disturbi dell’intestino (quali Rettocolite Ulcerosa e Morbo di Chron), passando attraverso manifestazioni di stanchezza cronica, fibromialgia, febbricole aspecifiche ed innumerevoli altri sintomi.

La barriera intestinale non svolge semplicemente un’azione passiva di filtraggio degli alimenti, ma sviluppa un’azione di barriera delimitando il contenuto intestinale con le sue sostanze potenzialmente patogene dal “self” corporeo, svolgendo un’azione di filtro attivo sull’assorbimento delle sostanze.

Quando l’integrità di barriera viene a meno, l’intestino diventa permeabile ad innumerevoli sostanze potenzialmente tossiche, favorendo fenomeni di superinfezione batterica, infestazioni parassitarie o virali, assorbimento di tossine, pesticidi, metalli pesanti o altre sostanze dannose per l’organismo. L’uso abituale di Aspirina, Ibuprofene o altri FANS è, ad esempio, uno degli innumerevoli fenomeni che possono condurre all’insorgenza di tale stato, anche se sono innumerevoli le sostanze ritenute responsabili dell’insorgenza di tale sindrome. Mentre la mucosa che riveste un intestino sano è in grado di filtrare proteine non digerite controllando, attraverso le vie transcellulari, le sostanze che penetrano l’organismo, un processo infiammatorio autoriproducentesi della parete intestinale, causato da sostanze irritanti, provoca un’apertura degli stretti legami esistenti fra le cellule (desmosomi) creando la possibilità di un transito paracellulare incontrollabile di sostanze indesiderate o di microrganismi.

La penetrazione di tali noxae (ovvero sostanze irritanti) attiva meccanismi difensivi da parte del sistema immunitario, innescando in particolare la reazione di una sua componente: i globuli bianchi polimorfonucleati. Non stiamo parlando, come spesso erroneamente si suole sostenere, di allergia: il meccanismo dell’allergia è basato su una specifica capacità del corpo di identificare l’esotossina e di creare un anticorpo specifico nei loro confronti; stiamo parlando di un fenomeno che, pur essendo la porta di un’eventuale allergia, è basato sullo sviluppo di un’infiammazione cronica.
La somma di endotossine e di esotossine produce uno stato di alterazione del sistema che non è più in grado di detossificarsi ed espellere tali sostanze, provocando un intasamento dei sistemi tampone dell’organismo ed un sovraccarico che deve essere smaltito anche attraverso la pelle: la mimicità di tali tossine di origine alimentari con sostanze presenti nell’aria che respiriamo (ad esempio i pollini), associata all’iperattivazione del sistema immunitario genera risposte di tipo allergico, innescando reazioni sistemiche molto gravi, quali l’allergia respiratoria. L’errore che spesso viene effettuato è di considerare esclusivamente l’aspetto allergico e non quello infiammatorio.

Alla presenza di tale squilibrio l’azione combinata di sostanze quali glutamina, NAG, DGL, estratti di olmo, di topinambur e di uncaria tormentosa favorisce la riparazione delle membrane, mentre la presenza di estratti di palma sago, ginko biloba, zinco e acido lipoico proteggono i tessuti dai danni perossidativi e favoriscono i processi rigenerativi degli epiteli. La presenza di Lactobacillus Bifidus favorisce la ricolonizzazione dell’intestino da parte dei batteri saprofiti, contrastando le superinfezioni da batteri patogeni, lieviti o candida. Total Leaky Gut è un prodotto studiato per favorire la rigenerazione dell’integrità di barriera dell’intestino.

→ ciò che mangiamo può essere colpevole dei nostri malesseri?
→ gli stadi della nutrizione

disfunzioni alimentari: che fare?
integrazione alimentare: miglioriamo il processo digestivo
cattiva digestione: danno alle pareti intestinali
leaky gut syndrome: infiammazione delle pareti intestinali
microavvelenamento alimentare: la disintossicazione
i mitocondri: energia e disintossicazione
→ 
i radicali liberi
gli antiossidanti e i radicali liberi
integrazione nutrizionale per l’intestino