diverticolosi

« Indice del Glossario

ultimo aggiornamento: 22 Maggio 2018 alle 0:22

Parola composta da diverticolo, dal latino diverticŭlum (→ diversione dalla via principale, estroflessione cava), ed il suffisso -osi, che indica una manifestazione morbosa, a carattere degenerativo: processo caratterizzato dalla presenza di estroflessioni della mucosa e della sottomucosa, definite diverticoli, lungo la parete degli organi cavi dell’apparato digerente; generalmente si formano in zone caratterizzate da relativa debolezza della tonaca muscolare (“locus minoris resistentiæ“) come l’esofago o il tratto terminale del colon, come il tratto sigmoideo o l’ampolla rettale, dove le pressioni endoluminali tendono a essere più elevate. La diverticolosi si presenta, frequentemente, asintomatica e diffusa al punto da poter essere considerata più un’alterazione anatomica legata al processo senescenziale, al sesso (quello femminile è affetto dal problema con frequenza doppia rispetto a quello maschile) ed alle abitudini alimentari o attitudini comportamentali, che ad una vera e propria patologia: si ritiene che più di una donna su due sia affetta dal problema, essendo frequentemente connessa con la stipsi cronica o con la sindrome dell’intestino irritabile. Essendo asintomatica, viene scoperta occasionalmente; solo quando i diverticoli si infiammano insorgono i sintomi tipici della malattia diverticolare. Le diverticolosi del tratto digerente, pur potendo verificarsi in qualunque porzione del tratto gastro-intestinale,  sono localizzate prevalentemente a livello dell’esofago (diverticolosi esofagea) o nel tratto terminale del colon (diverticolosi colica). Il test muscolare, utilizzato in Kinesiologia Transazionale®, è uno strumento ottimale per identificare la presenza di eventuali carenze nutrizionali (profilo nutrizionale) o irritazioni su base infiammatoria o allergica (test per le intolleranze alimentari, Leacky Gut Syndrome, S.I.B.O. … a tal proposito si può leggere l’articolo “Test Nutrizionali Kinesiologici: … quando togliere … quando aggiungere?“), fattori che possono irritare la parete gastro-enterica, favorendone l’estrusione; individuare la miglior alimentazione possibile o personalizzare un programma di miglioramento comportamentale, sono sicuramente mezzi che possono favorire i cambiamenti necessari per prevenire l’insorgenza di diverticolite; grazie alla correzione degli squilibri della valvola di Bauhin, della valvola di Huston o della ptosi del colon, la Kinesiopatia® Osteopatica è in grado di facilitare l’attivazione della Vis Medicratrix Naturaæ“, Il Cranio-Sacral Repatterning®, offre strumenti di riequilibrazione della mobilità e della motilità dell’apparato digerente, migliorando l’equilibrio energetico corporeo.

« Indice del Glossario