bacino

definizione

Sinonimo di cingolo pelvico, parte dello scheletro che raccorda la colonna vertebrale agli arti inferiori, è una complessa struttura ossea che assolve un’importante funzione di sostegno dei visceri addominali e di collegamento fra il tronco e la parte inferiore del corpo: è formato dalle due ossa iliache, unite posteriormente con l’osso sacro tramite le articolazioni sacro-iliache, e giustapposte anteriormente tramite la  sinfisi pubica; il termine viene utilizzato per sottolineare la capacità della cintura pelvica di accogliere l’intestino tenue, dal latino baccīnum, derivato da bàca (→ bacca), può essere considerato una denominazione assegnata a recipienti destinati a contenere, grazie alla loro forma stondata.

descrizione

Formato nell’uomo da tre diverse ossa (l’osso iliaco, l’ischio e il pube) che, in condizioni definitive di sviluppo, giungono a reciproco contatto fondendosi tra di loro e, articolandosi con quelli del lato opposto, formano le pelvi: da entrambi i lati, lateralmente al bacino, nel punto di fusione fra le ossa che fondendosi costituiscono l’osso innominato, sono scavate le cavità cotiloidi (acetabolo), nella quali è accolte le teste dei femori, trattenute da robusti manicotti e da spessi fasci legamentosi: le articolazioni coxo-femorali, enartrosi che mettono in relazione le gambe con il corpo.

Il contatto fra i due emi-bacini avviene anteriormente attraverso la sinfisi pubica, mentre la connessione tra il cingolo pelvico e la colonna vertebrale viene operata posteriormente dalle articolazioni sacro-iliache; questa anfidiartrosi è una articolazione poco mobile che, di fatto, tende a rendere solidale il bacino con la colonna vertebrale: i movimenti del bacino sono pertanto dovuti prevalentemente ai gruppi muscolari che governano l’articolarità della colonna lombare: a livello del sacro, il bacino si articola col tratto lombare del rachide, offrendo appoggio  sostegno alla parte superiore dello scheletro.

« Indice del Glossario