osso innominato

« Indice del Glossario

Detto anche “coxa” (os coxae → anca, in latino) rappresenta l’emibacino formato dalla fusione dell’ilio, ischio e pube, che si completa per sinostosi all’inizio della pubertà: fu Galeno a descrivere e dare un nome alle tre parti che lo compongono, ma non denominò l’intero osso fuso; Vasalio, accortosi di questa bizzarria, decise di chiamarlo “osso innominato”, pur riferendosi ad esso come “coxa”. La fusione delle differenti parti dell’osso innominato avviene a livello del cotile, cioè della cavità acetabolare (acetabolo). Assieme all’osso innominato controlaterale ed all’osso sacro, costituisce il cingolo pelvico, detto anche bacino. 

« Indice del Glossario