Sindrome da pseudo-ostruzione intestinale

« Indice del Glossario

ultimo aggiornamento: 23 Agosto 2017 alle 23:08

Detta anche Sindrome di Ogilvie, è una malattia motoria dell’intestino, caratterizzata da un rallentato transito e da una ridotta capacità propulsiva che consenta di spingere il chilo attraverso il tubo enterico: la conseguenza di questa alterazione è il manifestarsi di nausea e dispepsia ricorrenti, costipazione cronica, stitichezza o stipsi cronica di grado severo saltuariamente interrotta da episodi di diarrea (cosiddetta “diarrea paradossa”); spesso, si verificano intense coliche addominali, accompagnate da forti dolori addominali. Elemento diagnostico è la presenza, durante le crisi accessuali, di livelli idro-aerei nelle radiografie dell’addome, in ortostatismo, nonostante l’assenza di una vera e propria ostruzione meccanica, simili a quelli di una sub-occlusione intestinale. Questa patologia può esordire ad ogni età e può essere una condizione primaria (idiopatica o ereditaria), oppure secondaria, caratterizzata da danni neuronali o da alterazioni della muscolatura liscia intestinale.

« Indice del Glossario