nervo seno-vertebrale di Luschka

« Indice del Glossario

Il nervo seno-vertebrale di Luschka è un nervo misto sensitivo-autonomo, che origina dalla radice anteriore del midollo e decorre tra il bordo posteriore vertebrale e la dura madre; si diparte bilateralmente all’emergenza della radice spinale dal forame di coniugazione: il nervo rientra nel canale vertebrale (e per questo è definito nervo ricorrente) per portare innervazione sensitiva al legamento longitudinale posteriore, alla porzione periferica del anulus fibrosus, al periostio che ricopre i corpi vertebrali e le strutture ossee dell’arco posteriore della vertebra, alle formazioni capsulo-legamentose e le faccette delle articolazioni zigo-apofisarie, e alle meningi. Al suo interno decorre anche un piccolo contingente di fibre post-gangliari, provenienti dal ramo comunicante grigio corrispondente, per l’innervazione dei vasi sanguigni presenti nel canale vertebrale. Il nervo seno-vertebrale è presente in ogni nervo spinale;  I nervi ricorrenti del segmento cervicale innervano anche l’articolazione atlanto-epistrofica mediana con i suoi legamenti e, ascendendo attraverso il forame magno, la porzione di dura madre che ricopre il clivus dell’osso occipitale. Spesso il dolore  prodotto dalla stimolazione meccanica  dei nocicettori appartenenti a questo nervo e dalla conseguente flogosi locale è causa di spasmo muscolare riflesso e dell’assunzione di posture antalgiche, per impulsi che giungono ai muscoli paravertebrali attraverso la branca laterale dei rami spinali posteriori, innescando fenomeni di facilitazione segmentale.

 

« Indice del Glossario