diarrea funzionale

ultimo aggiornamento: 15 Gennaio 2021 alle 16:41

definizione

La diarrea è uno dei sintomi gastrointestinali più comuni: può essere considerato un disturbo della defecazione, caratterizzato da almeno tre (3) emissioni giornaliere di feci liquide, semiliquide o semiformate; talvolta si manifesta con un aumento della quantità giornaliera di feci emesse e con un incremento della frequenza delle scariche dell’alvo intestinale.

Si parla di diarrea funzionale quando non è possibile identificare una causa organica ben definita, in genere contraddistinta da ipermotilità della peristalsi intestinale: anche se solitamente si pensa che la diarrea sia l’effetto di un’infezione o un’infiammazione intestinale, il disturbo funzionale è solitamente l’espressione clinica di una I.B.S. o di una M.I.C.I., non di rado associata a flatulenza, bloating, meteorismo, dolori crampiformi intestinali e sensazione di evacuazione incompleta.

Talvolta la manifestazione disfunzionale è riconducibile a difetti di assorbimento a livello intestinale, alterazioni motorie della peristalsi o psicologiche, quali i conflitti di dipendenza, complesso di rinuncia-condanna o il timore delle autorità; le causa più comuni, comunque, sono lo squilibrio del microbiota intestinale, pur in assenza di un’infezione da un microrganismo patogeno, la S.I.B.O., o le cosiddette intolleranze alimentari (allergie non allergiche).

La presenza di dis-stress cronico può essere, di volta in volta, una causa determinante, un fattore scatenante o un agente in grado di peggiorare la sintomatologia in quanto il sistema nervoso enterico gioca un ruolo importante nella regolazione e nel controllo della funzionalità intestinale e, di conseguenza, nella possibile patogenesi dei suoi squilibri.

« Indice del Glossario