flatulenza

ultimo aggiornamento: 28 Maggio 2016 alle 22:17

Dal latino flatus (vento, soffio). Aumentata formazione di gas nello stomaco specialmente e nell’intestino per abnormi processi fermentativi o putrefattivi, con conseguente espulsione di venti (flati), composti da una miscela di gas e di particelle fecali aerosolizzate, rilasciate, sotto pressione, attraverso l’ano con un caratteristico odore sgradevole. Talvolta usato, impropriamente, come sinonimo di meteorismo.

« Indice del Glossario