causa determinante

ultimo aggiornamento: 21 Marzo 2021 alle 22:04

definizione

Detta anche causa efficiente, può essere definito come ogni elemento che concorra a causare il realizzarsi di un evento, ovvero che svolga un ruolo decisivo o risolutivo nella sua genesi: in particolare l’aggettivo determinante sottolinea, identifica e caratterizza un principio che deve essere considerato come un fattore scatenante, l’agente causale la cui presenza assume un ruolo fondamentale per il manifestarsi del processo stesso.

Determinante è il participio presente del verbo latino determinare, derivato di termĭnus (→ limite, confine), che mira ad assegnare esattamente i termini, a delimitare confini e, per estensione, ha la finalità di stabilire, fissare con esattezza o indicare con precisione qualche cosa, sia direttamente, sia fornendo o sfruttando i dati che concorrono a renderla nota. I determinanti della salute sono i fattori la cui presenza modifica in senso positivo o negativo lo stato di salute di una popolazione: i fattori socio-economici e gli stili di vita; lo stato e le condizioni dell’ambiente; l’eredità genetica.

Il concetto di causa efficiente deriva dall’aristotelismo ed è finalizzato a descrivere ciò che produce direttamente il suo effetto, la cosa o il fatto che provocano l’azione subita dal soggetto, e può essere fatta coincidere col concetto di connessione causale, ovvero rapporto causa-effetto (nesso causale); etimologicamente efficiente deriva dal latino efficiens, participio presente di efficĕre (→ portare a compimento), composto di ex– e facĕre (fare), cioè che produce una conseguenza essendo la causa in senso più proprio, in quanto direttamente e attivamente produttiva del suo effetto.

« Indice del Glossario