ilio

« Indice del Glossario

Lemma dall’etimologia controversa, in quanto il termine latino ilium da cui deriva, variante di ile (→ basso ventre, fianchi) ha origine incerta: mentre molti fanno risalire la denominazione dell’osso al fatto che contiene (accoglie al suo interno, nella fossa iliaca) l’ileo (ileum), lemma proveniente dal greco εἰλεός (eileós → contorto, avvolto, arrotolato), altri ritengono che il termine discenda da λιος (Ilios → bacino, catino). Ulteriore confusione nasce dal fatto che spesso il termine “osso iliaco” viene utilizzato per descrivere l’insieme delle tre ossa che compongono l’osso innominato (coxa); l’ilio è il più grande fra questi. Situato superiormente a pube ed ischio, è costituito da un corpo piatto, che forma la porzione superiore del cercine dell’acetabolo, e un’ala, che rappresenta la porzione più espansa dell’osso, in cui distinguiamo una superficie mediale, che costituisce la fossa iliaca, ed una laterale, che costituisce la superficie glutea dell’osso dell’anca; il margine superiore prende il nome di cresta iliaca, mentre la superficie inferiore del corpo si articola col pube, anteriormente, e con l’ischio, posteriormente, mediante una cartilagine articolare.

« Indice del Glossario