noesi

« Indice del Glossario

ultimo aggiornamento: 16 Maggio 2018 alle 22:30

Dal greco νόησις (nóisis → conoscenza intuitiva), derivato da νοέω (noéo → capire, conoscere, pensare, concepire ma anche prendere dentro): il concetto di noesi muta notevolmente nel tempo, passando dalla concezione Platonico-Aristotelica di “conoscenza intuitiva” e “pre-discorsiva”, alla interpretazione di Edmund Husserl, dove assume il significato di “qualsiasi atto con cui il soggetto percepisce, conosce l’oggetto dell’esperienza”. Per le discipline come la Kinesiopatia® Osteopatica o il Cranio-Sacral Repatterning®, esprime l’atto della intuizione basato sull’integrazione fra l’esperienza percettiva e le conoscenze acquisite, a cui è possibile accedere quando la nostra mente non viene condizionata dal pensiero logico, ma può esprimere pienamente le proprie capacità analogiche e associative. La vera intuizione noetica è l’espressione dell’interiorizzazione di quanto appreso e compreso, creando quel “sapere” a cui è possibile accedere al di là dell’atto cosciente e consapevole, ma che si esprime come atto intuitivo, cioè basato su una conoscenza immediata che non si avvale del ragionamento predittivo o statistico.

« Indice del Glossario