neurocranio

« Indice del Glossario

ultimo aggiornamento: 30 Luglio 2018 alle 1:37

Dal greco νεῦρον (nevron → nervo) e κρανίον (kraníon → teschio): la teca cranica (o scatola cranica) che contiene l’encefalo e i principali organi di sensoriali (vista, olfatto e sensibilità stato-acustica); è costituita prevalentemente da ossa piatte. Il neurocranio è composto dall’osso frontale, dalle due ossa temporali, dalle due ossa parietali, dallo sfenoide, dall’etmoide e dall’occipite. Può essere suddiviso, attraverso un piano immaginario passante attraverso la glabella e l’inion (protuberanza occipitale esterna), in una parte inferiore, chiamata base del cranio, e una superiore, chiamata volta cranica (callotta cranica o calvaria); la base è caratterizzata dalla presenza della fossa cranica anteriore, della fossa cranica media ed una fossa cranica posteriore. Talvolta il temine vien utilizzato in contrapposizione allo splancnocranio, che rappresenta l’area viscerale della regione cranica.

« Indice del Glossario