hypomochlion

« Indice del Glossario

ultimo aggiornamento: 20 Novembre 2018 alle 19:22

Dal greco ὑπομοχλιον, compost da ὑπο (hypó → sotto) e μοχλιον (mọchlion) diminutivo di μοχλός (moklós → leva, sbarra): il fulcro di una leva, il punto di inserzione di un tendine (entesi), il centro di rotazione di un’articolazione; in italiano viene detto ipomoclio. È un punto fisso, che può essere considerato il pivot o il cardine di rotazione di un corpo solido, il fulcro intorno a cui si applica la traslazione del vettore di movimento: concettualmente è equiparabile al fulcro della leva articolare, al punto focale di sostegno, il punto cardine (punto di rotazione o pivot) intorno a cui agisce l’asse di rotazione: se osserviamo un corpo in uno spazio tridimensionale, la direzione di rotazione viene espressa attraverso un vettore che ruota intorno ad un asse; quando a questo asse si applica un punto di ancoraggio, il movimento è limitato alle rotazioni i cui assi si estendono attraverso questo punto. Nelle articolazioni anatomiche, il punto di articolazione, cioè il pivot su cui convergono gli assi di rotazione, è appunto l’hypomiclion; può essere considerato come il punto in cui una struttura come un osso sesamoide, modifica la direzione di applicazione della forza muscolare; ad esempio la patella, a livello del ginglimo angolare femoro-tibiale, sposta il verso di movimento generato dal muscolo quadricipite femorale sulla tuberosità tibiale, spingendo il ginocchio in direzione posteriore durante l’estensione, stabilizzandolo, svolgendo pertanto il ruolo di punto cardine. Il disco del ginocchio serve, ad esempio, come un hypomoclion per il tendine del muscolo quadricipite; parimenti, le ossa sesamoidi della mano e del piede agiscono come punto di snodo per i tendini dei muscoli; in senso lato, anche la sinfisi pubica svolge un ruolo assimilabile, durante il parto quando il neonato ruota all’interno del canale, cambiando direzione. Anche, l’inserzione del muscolo retto superiore dell’occhio svolge un ruolo quale punto di rotazione per il muscolo obliquo superiore dell’occhio. In odontostomatologia, l’ipomoclio è il punto di passaggio, un pilastro, cioè una delle strutture forti che sorreggono.

« Indice del Glossario