torus

« Indice del Glossario

Sinonimo di “cordone”, utilizzato per descrivere una struttura che ricorda una sezione di toroide, dalla superficie semicircolare o che ricorda una porzione di ciambella: dal latino torus (→ cordone), può essere definito come una modanatura convessa di profilo più o meno semicircolare, un profilo sagomato a forma di listello curvilineo od ovalare (ad astragalo). Nel corpo sono presenti differenti strutture toroidali (tori), che possono essere considerate plicature delle superfici mucose: il torus levatorius, un rilievo rotondeggiante della membrana mucosa, localizzato nel margine inferiore dell’orifizio faringeo della tuba uditiva, nella parete laterale del nasofaringe, prodotto dal muscolo elevatore del velo palatino sottostante; torus tubarius, rilievo della membrana mucosa dietro l’orifizio della tuba sulla parete laterale del nasofaringe, detto anche prominenza tubarica (o protuberanza tubarica o rilievo tubarico), causato da una porzione cartilaginea della tuba uditiva; torus uterinus, un cordone ispessito posto sulla porzione posteriore della cervice uterina, formato dalla giunzione delle pliche retro-uterine. parimenti possono esistere ispessimenti ossei: torus mandibularis, massa di tessuto osseo situata sulla superficie mediana del corpo della mandibola, subito al di sotto dei denti premolari inferiori; torus palatinus, esostosi situata sulla linea mediana della superficie orale dell’osso palatino, in alcuni casi così marcata e prominente da venir definito protuberanza palatina; torus supraorbitarius, ispessimento osseo a livello dell’arcata sopraorbitale, sotto le sopracciglia; torus occipitalis, cresta ossea, che spesso comprende l’inion, che si forma a livello della linea nucale superiore.

« Indice del Glossario