commissura

ultimo aggiornamento: 9 Ottobre 2020 alle 15:09

definizione

Il punto dove due parti si uniscono tra loro, o dove sono congiunte; in anatomia si parla di commissura labiale, riferendosi a ciascuno dei due angoli formati dall’unione del labbro inferiore col superiore, oppure di commissura delle palpebre, in corrispondenza degli angoli ove convergono la palpebra superiore e quella inferiore, posta alle estremità della rima palpebrale, ovvero il canthus oculare (canto). Nel sistema nervoso centrale, qualsiasi formazione di sostanza bianca, a guisa di fascio, banderella o lamina, che attraversando la linea mediana associa due zone, per lo più omologhe, dell’asse cerebro-spinale. Viene chiamata commissura della valvola mitralica, la saldatura dei margini adiacenti dei due lembi valvolari, nella stenosi della valvola mitralica.

Dal latino commissura, derivato di committĕre (→ mettere insieme, unire); in italiano si utilizza maggiormente la forma commessura, sinonimo di connessione, giuntura.

« Indice del Glossario