apofisi stiloide dell’ulna

« Indice del Glossario

ultimo aggiornamento: 25 Giugno 2018 alle 23:24

Apofisi, dal greco ἀπόϕυσυς (apophysis → escrescenza), da ἀπό (apo → fuori, da) e φύσης (physis → crescere, nascere) e stiloide, στῦλος (stýlos → colonna) e –ειδής (-oide → simile a); apofisi stiloide che funge da zona d’inserzione per il legamento collaterale ulnare del carpo; sita sul lato mediale della testa dell’ulna (capitello) è un corto processo denominato processo stiloideo, dietro il quale si trova un solco verticale dove passa il tendine del muscolo estensore ulnare del carpo. Il legamento collaterale ulnare si trova al di sotto dell’aponeurosi del muscolo adduttore del pollice, permettendo al pollice di eseguire una presa stabile: la lesione di questo legamento è causata tipicamente dall’apertura forzata del pollice, come avviene nel caso di una caduta sulla mano aperta che tiene il bastoncino da sci oppure nel tentativo di afferrare una palla o durante una collisione con l’avversario; è detta “Pollice dello Sciatore“. A questo livello, come conseguenza di una caduta sul palmo della mano, si crea una linea di frattura, più o meno trasversale, che interessa la metafisi radiale, associata una frattura da strappamento della stiloide ulnare, definita “frattura di Colles“. Talvolta può verificarsi una stiloidite che può essere determinata da episodi di natura traumatica (contusioni, distorsioni) o microtraumi ripetuti, spesso da usura, che possono sfociare in un processo flogistico cronico, caratterizzato dalla comparsa di un dolore, progressivo, localizzato sul versante ulnare del polso, tipicamente evocato o accentuato dalla pressione nello spazio ulno-carpale dorsale o a livello della fovea oppure in pronazione e deviazione ulnare. 

« Indice del Glossario