elemento sincronico

L’elementum, interpretazione latina del concetto greco στοιχεῖον (stoicheíon → principio, rudimento), rappresenta i fattori, le qualità, i dati, i requisiti necessari e fondanti di ogni cosa, potendo definirlo, in un certo senso, l’essenza; nella filosofia di Empedocle e degli antichi naturalisti, l’elemento è il principio da cui derivano tutte le cose. La sincronicità, dal greco σύν– (sýn → insieme) e χρόνος (chrónos → tempo), esprime il concetto di contemporaneità degli eventi, nel loro diversificarsi reciproco in un determinato momento del tempo, concepiti come formanti un sistema; gli elementi sincronici sono parti essenziali, fatti, eventi o fenomeni, caratterizzate da diversità reciproca, che avvengono nello stesso tempo, contemporaneamente. Nella visione terapeutica della Kinesiopatia® Osteopatica e del Cranio-Sacral Repatterning®, l’elemento sincronico può essere considerato un fattore causale che si manifesta indipendentemente da ciò che lo ha generato, preceduto, causato e da quella che sarà la sua evoluzione, che funge da stressor, assieme ad altri elementi sincronici o cofattori causali, secondo una dinamica di “non causalità reciproca“, ma di “simultaneità coincidente” in grado di inficiare l’equilibrio del mileu interiour e l’omeostasi, basata sulle capacità allostatiche del sistema somato-emozionale; descrive, perciò, la manifestazione del processo disfunzionale in base alle relazioni in atto in un tempo presente, come effetto delle collisioni casuali fra differenti elementi, non solo escludendo il principio di causa-effetto, ma sottolineando l’aspetto concomitante, coesistente e simultaneo, esprimendo non solo la sincronia ma anche il principio essenziale della sincronicità junghiana.

« Indice del Glossario