diaframma cerebellare

ultimo aggiornamento: 9 Maggio 2018 alle 0:38

Definizione utilizzata in Kinesiologia Transazionale®, per definire un ipotetico piano, passante per la base del cranio, assimilabile grossolanamente all’area sub-occipitale, in grado di determinare, qualora sia in uno stato di distorsione, errori di parallasse del “tentorio del cervelletto” rispetto al piano di Francoforte e/o al piano del terreno, da cui consegue la necessità di creare compensazioni posturali dei diaframmi corporei intermedi, cioè a livello dell’inlet toracico (indicatore dell’equilibrio cinetico del cingolo scapolare), del diaframma respiratorio e del perineo (o diaframma pelvico, che esprime l’equilibrio della catena cinematica del bacino). In un soggetto normale, vivente, in posizione eretta un ipotetico piano passante per il bordo superiore del meato acustico esterno (porion) e per il punto più basso dell’orbita oculare (orbitale), definito Piano di Francoforte, viene mantenuto, attraverso atteggiamenti compensatori, parallelo al terreno: da questa priorità posturale, deriva il parallelismo del Tentorio del Cervelletto al piano del terreno. Tensioni posturali possono indurre fenomeni distorsivi che modificano l’equilibrio dinamico del sistema meningeo (sistema di membrane a tensione reciproca) e/o del complesso osteo-arto-mio-fasciale.

« Indice del Glossario