midriasi

« Indice del Glossario

ultimo aggiornamento: 3 Giugno 2016 alle 23:06

Dal greco μυδρίασις (mydríasis →dilatazione della pupilla). Nel soggetto normale è la condizione fisiologica e transitoria di dilatazione della pupilla dell’occhio in assenza di luce. Termine introdotto da Galeno.

Viene definita midriasi anche la dilatazione anormale della pupilla: essa è di origine paralitica, se dipende da lesione del muscolo sfintere dell’iride, innervato dalle fibre del nervo oculomotore comune, provenienti dal ganglio ciliare; è invece di natura irritativa se è causata da un’irritazione del muscolo raggiato dell’iride, innervato dalle fibre simpatiche provenienti dal centro cilio-spinale di Budge, situato a livello del 1° segmento dorsale del midollo spinale. Presente anche nelle intossicazioni causate da particolari veleni (atropina, cocaina, ioscina, alcool); negli stati, permanenti o accessuali, di squilibrio neuro-vegetativo con prevalenza del simpatico; nella cecità per atrofia del nervo ottico.

« Indice del Glossario