dotto di Wirsung

Detto anche dotto pancreatico principale è il canale che veicola l’escreto i succhi alcalino-enzimatici prodotti dal pancreas esocrino, in particolare dal lobo pancreatico ventrale, al duodeno: decorre nello spessore del parenchima pancreatico con una direzione corrispondente a quella dell’asse maggiore dell’organo e, a livello dell’istmo, si dirige inferiormente, dorsalmente e verso destra, portandosi nello spessore della testa, dove si affianca al coledoco col quale confluisce per formare il dotto biliare comune e gettarsi nell’ampolla duodenale di Vater, a livello della papilla di Vater, (papilla major). L’eponimo del dotto principale deriva dall’anatomista e chirurgo tedesco Johann Georg Wirsung. Il pancreas adulto si forma grazie alla fusione di due abbozzi ghiandolari embrionari, chiamati pancreas ventrale e pancreas dorsale, dalla loro posizione rispetto al duodeno primitivo: il pancreas ventrale nasce dall’abbozzo epato-biliare e successivamente ruota verso destra, per poi fondersi col pancreas dorsale; i rispettivi dotti si fondono all’altezza del terzo medio del dotto dorsale, venendo così a formare il dotto di Wirsung,  costituito dai due terzi distali del dotto dorsale e dal dotto ventrale. Il terzo prossimale del dotto principale dorsale regredisce, ma può permanere anatomicamente e funzionalmente pervio, divenendo il dotto di Santorini, che drena la porzione dorsale della testa del pancreas.

« Indice del Glossario