varismo

Dal latino varus (→ storto in fuori): deformità degli arti, in cui, a causa di anomalo rapporto tra due segmenti scheletrici adiacenti, il più distale risulta medializzato, tendendo ad avvicinarsi al piano sagittale, in modo atipico; nello specifico viene a formarsi un angolo aperto verso l’interno (con il vertice verso l’esterno). Il varismo può provocare alterazioni anatomiche e funzionali all’articolazione coinvolta dalla deformità, causando alterazioni motorie e posturali. L’atteggiamento contrario è chiamato valgismo.

« Indice del Glossario