setto linguale

definizione – descrizione

Il setto della lingua, in latino «septum linguae», è lamina fibrosa della lingua situata sagittalmente lungo la linea sagittale, costituita da uno strato di tessuto fibroso verticale che si estende per tutta la lunghezza del piano mediano della lingua; sulle sue facce laterali si inseriscono i fasci muscolari dei muscoli genio-glossi che si uniscono sul piano sagittale mediano, per mezzo della componente tendinea delle fibre muscolari controlaterali.

Struttura falciforme, più spessa posteriormente che anteriormente, il setto linguale è ben visibile in corrispondenza della scanalatura verticale, chiamata solco mediano, al centro della lingua; occasionalmente, contiene un piccolo inserto di fibrocartilagine di circa 6 mm di lunghezza,  che rafforza lo “scheletro” assile , circa 6 mm. in lunghezza.

Con la base (posteriore) si unisce alla membrana ioglossa e al corpo dell’osso ioide, mentre la punta, volta in avanti, raggiunge l’apice linguale: le sue facce laterali danno attacco ai fasci muscolari mentre in corrispondenza del margine inferiore, concavo, le fibre dei muscoli genio-glossi si incrociano sulla linea mediana; il margine superiore, convesso, giunge a breve distanza dalla mucosa.

« Indice del Glossario