domo pleurico

Dal greco δῶμα (dóma → casa, edificio), sinonimo di duomo, e nel tempo assume il significato prima di tetto ed infine cupola, da cui cupola pleurica: la sommità del foglietto pleurico parietale, rappresenta la parte più elevata della pleura che riveste e sovrasta l’apice polmonare; è collocato proprio in corrispondenza della fossa sopraclavicolare a livello della bretella di Krönig. Posta 2–3 cm sopra la Ia costa ed è rinforzata da una serie di fasci fibrosi e muscolari, chiamato l’apparato sospensore della pleura; entra in rapporto con le strutture presenti a livello dell’inlet toracico come i muscoli scaleni (superiormente), il plesso brachiale (lateralmente), i vasi succlavi (anteriormente), le arterie toraciche interne, le arterie intercostali e le arterie vertebrali. Ha una relazione con il ganglio cervicale inferiore o il ganglio stellato (quando presente), superiormente e posteriormente, che può causare sintomi clinici significativi.

« Indice del Glossario