forame epiploico di Wislow

definizione

Scoperto da Jacobus-Benignus Winslow e, per rendere omaggio al suo scopritore, nominato anche forame di Winslow o iato di Wislow, è un orifizio che mette in comunicazione la borsa omentale, o retrocavità degli epiploon, con la grande cavità peritoneale.

descrizione

Il forame omentale,  al cui interno si estroflette il peritoneo per formare la cosiddetta retrocavità degli epiploon, è uno iato caratterizzato da un diametro di 2÷3 cm; chiamato anche, per questo, forame epiploico, è delimitato anteriormente dal margine libero del legamento epato-duodenale, contenente vena porta e coledoco, posteriormente dalla vena cava inferiore, superiormente dal lobo caudato del fegato (lobulo di Spigelio), e inferiormente dal faccia superiore della prima porzione del duodeno.

A destra il forame epiploico è in continuità con il peritoneo della grande cavità

« Indice del Glossario