carotidodinia

ultimo aggiornamento: 4 Luglio 2018 alle 22:55

Detta anche sindrome della carotide dolorosa, dal greco καρωτίς (karotís) derivato da κάρος (káros → sonno, perché si riteneva che dalle carotidi dipendesse il sonno) e -ωδυνία (-ōdynía), derivato da ὀδύνη (odynḗ → dolore): forma atipica di nevralgia facciale, con dolorabilità della carotide o nei distretti da essa vascolarizzata; si verifica alla presenza di dilatazione, stiramento o compressione delle arterie carotidi, durante l’emicrania o come conseguenza di arteriosclerosi. Indipendentemente dall’eziopatogenesi, si manifesta con dolore o dolorabilità in una o entrambe le arterie carotidi, spesso irradiato nei distretti di competenza, coinvolgendo il collo, il viso, gli occhi, le orecchie o la testa: in genere l’algia è aggravata dalla masticazione e deglutizione, e si verifica più spesso durante la stagione fredda; può esserci un coinvolgimento del seno carotideo.

« Indice del Glossario