antrum cardiacum

definizione

L’antro cardiaco (o cardiale) è l’ingrandimento a forma di fiala che assume l’esofago  dopo il suo passaggio attraverso il diaframma; secondo alcuni autori corrisponde al cardias, secondo altri è la zona esofagea subito prima di entra nel cardias dello stomaco (L.E.S), perchè con il termine cardias (o cardia) si intende l’ingresso dello stomaco, chiamato anche bocca dello stomaco, detta appunto l’apertura cardiaca o parte cardiaca dello stomaco, ovvero quella parte dello stomaco che circonda la giunzione esofago-gastrica, caratterizzata dalla presenza di ghiandole cardiache.

Il termine latino «antrum», dal greco ἄντρον (ántron → grotta), assume il significato di vestibolo; nell’immaginario degli antichi, il «kardía» localizza fisicamente in un distretto corporeo, le qualità morali di sopportazione, coraggio, coscienza e determinazione, pertanto la definizione cardias dell’orifizio che permette lo sbocco dell’esofago nello stomaco, prende pertanto il nome dalla zona dove si trova anche la punta del cuore.

« Indice del Glossario