snippet

definizione

Letteralmente, ritaglio o frammento, dal verbo to snip, cioè “ritagliare con le forbici”: nel linguaggio della programmazione con snippet si intende un frammento di codice sorgente che riporta un esempio; di solito uno snippet nasce con lo scopo di offrire un esempio applicativo, per mostrare il codice di una soluzione “standard” e già sperimentata a un dato problema, per illustrare “trucchi” di implementazione (realizzazione concreta di una procedura a partire dalla sua definizione logica) non banali e degni di nota.

Lo scopo fondamentale dello snippet è di supporto, per insegnare qualcosa, per mostrare un piccolo programma, oppure una singola routine o una raccolta di funzioni correlate, cioè di procedure, sottoprogrammi o metodi di attuazione di compiti elementari.

In Kinesiologia Transazionale® può essere considerato un metaprogramma, un pattern in grado di fungere da filtro alla parte conscia della mente, così che non venga sovraccaricata da un “eccesso” di informazioni: è uno schema che serve per inquadrare e standardizzare le informazioni che potremmo cogliere, selezionando quelle che riteniamo di poter processare e che “adattano” al nostro framework mentale, determinando le modalità con cui percepiamo la realtà; allo stesso tempo potrebbe essere definito una subroutine che dipende da quell’insieme di percezionisensazioniemozioni, che attua una risposta stereotipata.

Un particolare costrutto logico che permette di raggruppare  una sequenza di istruzioni in un unico blocco, espletando così una specifica (e in generale più complessa) operazione, azione (o elaborazione) in modo tale che, a partire da determinati input, restituisca determinati output.

« Indice del Glossario