nutraceutica

« Indice del Glossario

definizione

Neologismo formato da “nutrizione” e “farmaceutica”, coniato da Stephen de Felice nel 1989: il termine può essere utilizzata per indicare differenti categorie di sostanze, quali nutrienti isolati, integratori alimentari, prodotti erboristici, pasti sostitutivi che che hanno effetti benefici sulla salute; gli alimenti nutraceutici vengono comunemente anche definiti alimenti funzionali, alicamenti, pharma-food o farmalimenti, solamente se l’alimento contiene i nutrienti nelle quantità minime considerate comunemente necessarie, oppure se vengono addizionati con estratti nutraceutici concentrati.

A seconda della giurisdizione, i prodotti nutraceutici possono essere definiti come mezzi “per prevenire le malattie croniche”, “migliorativi della salute” o “sostenitori delle funzioni corporee”, “ritardanti il processo di invecchiamento”, cioè “anti-aging”, o “favorenti la longevità”; fra questi nutraceutici, un particolare ruolo possono essere i cosiddetti supplementi dietetici possono essere considerati veri e propri integratori alimentari, cioè «prodotti alimentari destinati ad integrare la comune dieta e che costituiscono una fonte concentrata di sostanze nutritive, quali le vitamine e i minerali, o di altre sostanze aventi un effetto nutritivo o fisiologico, in particolare, ma non in via esclusiva, aminoacidi, acidi grassi essenziali, fibra ed estratti di origine vegetale, sia monocomposti che pluricomposti, in forme predosate». (citazione da www.salute.gov.it – “Integratori alimentari e Linee guida ministeriali (LGM)”)

In realtà, già gli indiani, gli egizi, i cinesi, ed i sumeri avevano dimostrato che gli alimenti possono essere efficacemente usati come medicine per curare e prevenire le malattie: Ippocrate, considerato da alcuni come il “padre” della medicina occidentale, sentenziava «lasciate che il cibo sia la vostra medicina e la vostra medicina sia il cibo», così come l’ayurveda, la medicina tradizionale indiana, già cinquemila anni fa, citava i benefici del cibo utilizzato per scopi terapeutici.

« Indice del Glossario