nodulo di Heberden

ultimo aggiornamento: 2 Giugno 2018 alle 10:07

Osteofitosi delle inter-falangee distali; è un processo che porta alla formazione di sporgenze ossee che compaiono sulla falangi distali, come manifestazione tipica dell’artrosi primaria: causati dalla deformazione del piatto articolare, conseguente al rimaneggiamento osseo tipico dell’osteoartrosi. Sembra esistere una predisposizione determinata dagli ormoni, con una conseguente prevalenza nel sesso femminile. Nella maggioranza dei casi non provocano dolore, sebbene modifichino la forma delle dita; la malformazione si manifesta prevalentemente  in particolare a livello dell’indice e del medio, per lo più in maniera simmetrica. Può essere accompagnata, preceduta o seguita da tumefazione, dolorosa o no, dei tessuti molli, e dalla formazione di cisti simil-ganglionari: la comparsa dei noduli di Heberden avviene in genere lentamente. Se sono indolenti, è possibile che non vengano notati, manifestandosi solo quanto si infiammano e diventano dolenti e dolorabili. Si differenziano dai noduli di Bouchard, in quanto questi si localizzano sulle falangi prossimali.

« Indice del Glossario