muscolo auricolare posteriore

descrizione – anatomia topografica

In latino «retrahens aurem», è un muscolo estrinseco dell’orecchio esterno; si trova dorsalmente al padiglione auricolare ed caratterizzato da due o tre fascicoli carnosi che originano dalla porzione mastoidea dell’osso temporale e dal muscolo sternocleidomastoideo. Il termine latino «retrahens» significa che tira indietro, che retrae.

origine – decorso – inserzione

Consiste in due o tre fascicoli carnosi, anche se solitamente sono identificabili con chiarezza un fascio superiore ed uno inferiore: il fascio superiore, che può essere suddiviso in più segmenti, origina dalla faccia esterna del processo mastoideo dell’osso temporale, attraverso corte fibre aponeurotiche mentre il fascio inferiore origina dalla faccia del muscolo sternocleidomastoideo; i due fasci si inseriscono sul ponticolo dell’eminenza della conca, sulla faccia mediale del padiglione auricolare

azione – funzione – innervazione

Negli animali i muscoli estrinseci dell’orecchio esterno servono per puntare le orecchie nella direzione del suono che attrae l’attenzione mentre nell’uomo è una vestigia anatomica di scarsa utilità, potendo, al massimo, spostare leggermente l’orecchio indietro; è innervato dal ramo auricolare posteriore del nervo facciale.

« Indice del Glossario