combustibile

definizione

Che può bruciare, atto alla combustione: sostanza chimica che viene ossidata nel processo di combustione, una reazione chimica di ossidazione, producendo energia termica; derivato del latino combustus, participio passato di comburĕre (→ bruciare).

Il combustibile è solitamente una sostanza contenente atomi di carbonio ed atomi di idrogeno, che, in presenza di ossigeno (comburente), da origine a reazioni chimiche di ossidazione estremamente esotermiche; i legami fra gli atomi delle molecole del combustibile contengono una elevata quantità di energia chimica: la combustione spezza i legami fra gli atomi, rilasciando l’energia verso l’esterno sotto forma di calore e, a seguito della ossidazione (ossidoriduzione) il combustibile si trasforma in prodotti di reazione e di scarto, come l’anidride carbonica (CO2) e vapore (acqua).

« Indice del Glossario