blastocele

Dal greco βλαστός (blastós →germe) e κολον (koílon →cavità): detto anche celoma primario, è la cavità che nell’embrione si forma allo stadio di blastula. Delimitata dal blastoderma, costituito da cellule detti blastomeri (estremamente attivi nella sintesi di DNA e nella riproduzione cellulare grazie alle divisioni mitotiche), che secernono un liquido che va a riempire il blastocele. Allo stadio di blastula succede quello di gastrula, dove il blastocele si invagina fino poi a differenziarsi con la creazione dei foglietti embrionali primari (ectodermaendoderma) e di quello secondario (mesoderma).

« Indice del Glossario