menarca

definizione

La prima mestruazione che segna l’inizio dell’attività ovarica e della vita riproduttiva della donna: denominazione del primo flusso mestruale che rappresenta l’inizio del periodo fertile; dal greco μήναρχή (menarchè), composto di μήν (mén → mese) e ἀρχή (arkhḗ → inizio, principio, punto di partenza, origine), indica, già dal nome la ciclicità mensile che assumerà il flusso mestruale dopo l’evento di esordio. Il nome ricorda la dea Mena (anche detta Mene), che nella mitologia romana rappresenta il nume protettore della ciclicità femminile, delle mestruazioni e della fertilità.

fisiologia

La prima mestruazione, solitamente, compare tra i 10 e i 16 anni, influenzata da molteplici fattori: essa dà segnale della raggiunta maturità della donna, che, cessando di essere ragazza,  diviene potenzialmente fertile; è la fase che dà inizio alla pubertà, preceduta dalle fasi di adrenarca, pubarca e telarca. Il menarca è un importante indicatore sullo stato di salute della donna durante l’età della crescita, oltre che indicare il buon funzionamento dell’apparato riproduttore: a provocare lo sfaldamento dell’endometrio, quindi il menarca, è la notevole quantità di androgeni liberati dall’ovaio a sua volta stimolato sempre per via ormonale dall’ipofisi; gli androgeni, in genere, provocano anche un forte scatto nella crescita in altezza.

« Indice del Glossario