diploe

ultimo aggiornamento: 14 Luglio 2017 alle 15:45

Dal greco διπλόη (doppia piega, strato)  derivante da δι- (due) -πλο-(moltiplicato per)  [suffisso femminile]. Tessuto osseo spugnoso e ben vascolarizzato situato fra i due tavolati (e lamine compatte) delle ossa del cranio, a cui garantisce particolare resistenza ai traumi. È costituito da una larga rete di trabecole, orientate diversamente tra loro, che conferiscono una elevata resistenza meccanica e creano un cavità, di una certa ampiezza, atte a ospitare il midollo osseo emopoietico e la ritta rete artero-venosa ivi presente.

« Indice del Glossario