spongiosclerosi

Dal greco σπογγιά (spongiá), derivato da σπόγγος (spóngos → spugna) e σκλήρωσις (sklḗrōsis  → indurimento), derivato da σκληρός (sklirós → duro): particolare forma di osteosclerosi, caratterizzata da iperostosi, con apposizione di nuovo osso sulle trabecole già formate di tessuto spongioso, spesso espressione di reazione a carattere ipertrofico in ossa sede di metastasi; rientra fra le osteopatie addensanti caratterizzate da aumento della densità ossea.

« Indice del Glossario