scissura calcarina

definizione

Chiamata anche solco calcarino o fessura calcarina, è un punto di riferimento anatomico situato all’estremità caudale della superficie mediale del cervello degli esseri umani: si sviluppa all’interno del lobo occipitale ed è una delle tre scissure della faccia mediale di ciascun emisfero cerebrale: è molto profondo e noto come un solco completo. Il cui deriva dal latino calcar avis (→ sprone d’uccello»)., che in anatomia indica una sporgenza, sita all’interno della porzione occipitale del ventricolo laterale di ciascun emisfero cerebrale.

Localizzato ai bordi caudale e mediale della superficie centrale del cervello, il solco calcarino inizia vicino al polo occipitale in due rami convergenti, dalla confluenza con la scissura perpendicolare interna sino al margine superiore, percorre in avanti la faccia mediale degli emisferi telencefalici con decorso pressoché orizzontale fino a un punto poco al di sotto dello splenio del corpo calloso, dove è unito ad angolo acuto dalla parte mediale del solco parieto-occipitale, per esaurirsi in un breve tratto che attraversa la faccia laterale degli emisferi.. La parte anteriore di questo solco dà luogo alla prominenza del calcar avis nel corno posteriore del ventricolo laterale.

La scissura calcarina è l’unica, fra le scissure principali, a non delimitare il confine tra due o più lobi corticali; attorno alla scissura calcarina si dispone l’area visiva primaria, la zona del cervello connessa con la funzione visiva: il campo visivo centrale si trova nella porzione posteriore del solco calcareo e il campo visivo periferico nella porzione anteriore.

 

« Indice del Glossario