potenziale biotico

Massima capacità, che possiedono gli individui di una popolazione, per riprodursi in condizioni ottimali:  questo fattore è specie-specifico e rappresenta la capacità massima riproduttiva in relazione alla disponibilità delle risorse. In pratica, la velocità di accrescimento di una specie, che si può realizzare quando non esiste alcuna forma di limitazione alla natalità ed alla sopravvivenza degli individui di una popolazioni. In condizioni reali, il potenziale biotico viene limitato dalla resistenza ambientale, determinando la capacità portante dell’ecosistema (letteralmente “capacità di carico” o “carico limite ambientale”), che è caratteristica sia della specie sia dell’ambiente:  il suo valore è tanto più alto, quanto minore è la resistenza offerta dall’ambiente ad una determinata specie.

« Indice del Glossario