anopsia

Dal greco, composto da ἀν– (án → prefisso privativo) ὄψις (òpsis → visione, vista) e -ία (-ia → suffisso che esprime la qualità): mancato uso della funzione visiva, determinato per lo più da strabismo, da opacità della cornea o del cristallino; talvolta si verificano forme temporanee, detta comunemente “visione nera“, dovute a ischemia locale (retina, corteccia cerebrale) in rapporto a eccessive accelerazioni. come nelle accelerazioni subite da piloti o aviatori.

« Indice del Glossario